da Dagospia 16.1.2006. – A LODI, IN FONDO, NON E’ CAMBIATO NULLA

in Rassegna Stampa

Tratto da Dagospia del 16.1.2006 – A LODI, IN FONDO, NON E’ CAMBIATO NULLALa sapete la più bella? Divo Gronchi è a Lodi come DG da tre mesi, ma in fondo non è cambiato nulla. Sì, certo Fiorani è in galera, e il direttore finanziario Boni pure. Ma sentite, nell’ordine, cosa è rimasto a Lodi.- capo dei crediti: al suo posto- capo della contabilità, pure- capo della rete commerciale, invece anche. Ma la più bella è che il mitico dott D’Amico, quell’ex alto funzionario della Banca d’Italia noto alle intercettazioni che faceva da facilitatore dei rapporti con la Vigilanza, prima come dirigente di Bipop e poi casualmente assunto come dirigente di BPL da Fiorani, è ancora tranquillissimamente a Lodi e per giunta come Capo dell’Organizzazione e dei sistemi informatici. Con ilplacet degli Ispettori di Bankitalia che sono accampati a Lodi ed a lungo ci resteranno. A questo punto, come meravigliarsi che Gronchi abbia pure dovuto reinserire nella lista per il CdA per l’Assemblea del 28 gennaio l’ex AD Olmo? Evviva il Bel Paese della finta discontinuità

16/01/2006

Documento n.5559

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK