“CLEPTOCRAZIA: LADRI DI FUTURO”, IL NUOVO LIBRO DEL PRESIDENTE ADUSBEF (IMPRIMATUR EDITORE) SARA’ PRESENTATO DOMANI (8 OTTOBRE) A ROMA

“CLEPTOCRAZIA:  LADRI DI FUTURO”, IL NUOVO LIBRO DEL PRESIDENTE ADUSBEF (IMPRIMATUR EDITORE) SARA’ PRESENTATO DOMANI (8 OTTOBRE) A ROMA, DA GIOVANNI VALENTINI, GIUSEPPE CORASANITI, STAFANO MASINI, REMO GIRONE CHE LEGGERA’ ALCUNI BRANI. ORE 18-LIBRERIA ARION-VIA CAVOUR,255.

 

(OPI – 7.10.2013) Il presidente dell’Adusbef Elio Lannutti (Imprimatur Editore), con Cleptocrazia – Ladri di Futuro, cerca di spiegare la genesi delle politiche restrittive imposte dall’Unione Europea ai paesi del Sud Europa, che hanno ceduto qualsiasi residuo di sovranità, con l’effetto di impoverire i popoli di Grecia, Portogallo, Spagna e Italia, drogati in una prima fase dal credito facile per comprare le merci straniere, che hanno prodotto una inaccettabile austerità ad esclusivo vantaggio delle banche tedesche e della Germania, alla quale viene fornita  nuova mano d'opera a basso costo ed il pretesto  per ridiscutere (al ribasso) il proprio sistema di welfare.

Chi sono i politici ed i lestofanti dai colletti bianchi, che hanno rubato la vita ed il futuro ad intere generazioni ? Quali mafiomassonerie invisibili,  si riuniscono in segreto per decidere i destini del mondo ? Fu un fuoriuscito nazista a fondare l’esclusivo ed influente club Bilderberg che vede tra i soci Monti, Letta, Bonino ? Quali le responsabilità dei governi, che hanno delegato funzioni democratiche a tecnocrati ed oligarchi ? Cosa rappresenta il Mes (Meccanismo Europeo di Stabilità-definito il mostro di LochMes) e perchè l’Italia ha ratificato a tempo di record i trattati istitutivi del Mes e Fiscal Compact ? Perché protestano i giovani di Zuccotti Park ed Occupy Wall Street ? Su quali basi giuridiche l’operato della Troika (BCE,FMI,BCE) e quali le contiguità con banche d’affari  ed agenzie di rating? I banchieri centrali, che agiscono con poteri illimitati  senza responsabilità, potrebbero finire sotto processo di un Tribunale internazionale per crimini economici contro l’umanità ? A chi risponde la finanza algoritmica  autorizzata a speculare sulle borse con meccanismi ad alta frequenza HFT (High Frequency Trader) per manipolare i mercati ? Invece di impiccare i banchieri nelle pubbliche piazze (come propone il professor Nouriel Roubini), non è arrivato il tempo di ribellarsi all’Europa nazista ed alla Troika (Bce,Fmi, Ue) i cui figli di troika prediletti Mario Draghi, Christine Lagarde, Manuel Barroso, stanno  uccidendo popoli del sud Europa culla di civiltà, riducendoli alla fame ed a nuove e più moderne forme di schiavitù, con la dittatura degli spread ? 

A questi interrogativi cerca di dare una risposta “Cleptocrazia” –Ladri di Futuro – un libro che denuncia il fondamento teorico del potere “Illuminato”, tracciando i dettagli della democrazia sospesa, appaltata ai rappresentanti delle élites, di Bilderberg e della Trilateral  con l’incarico ad uomini della Goldman Sachs, costituendo così ’’i governi del presidente” in dispregio della Carta Costituzionale, scelti dalla cancellerie europee per assegnare a banchieri, tecnocrati, oligarchi ed ottimati responsabili della crisi sistemica, il compito di delineare le ricette per far pagare i costi della crisi ai popoli del sud Europa, finiti sotto le grinfie dei figli di troika spacciati per programmi di protezione. Scrive Lannutti nell’introduzione: “Gli sconquassi e i disastri provocati dai manutengoli del potere economico e da una cricca finanziaria, come banche di affari, agenzie di rating, fondi speculativi e banchieri centrali – che dovrebbero essere considerati criminali seriali, ai quali i governi democratici hanno delegato poteri enormi senza responsabilità e doverose sanzioni – hanno impoverito milioni di famiglie nel mondo globalizzato, distrutto 40 milioni di posti di lavoro dal 7 luglio 2007 (data dello scoppio della bolla dei sub prime), messo a rischio i debiti sovrani di alcuni Stati, che si sono dissanguati per salvare le banche in crisi dalla bancarotta. La crisi che è più grave per intensità e durata della grande depressione del 1929, è da attribuirsi a una cupola para-mafiosa, alla quale sono stati conferiti poteri enormi non bilanciati da pari responsabilità, poteri che non sono assegnati neppure ai governi legittimati dalla volontà popolare.  Una  oligarchia finanziaria composta da banchieri centrali, banche di affari e agenzie di rating, che opera al di fuori di qualsiasi regola in rapporti incestuosi, governa i destini del mondo e attenta alla sovranità degli stati e alla ricchezza delle Nazioni. Se il mercato globalizzato si fosse dotato di regole certe e di un Tribunale internazionale, analogo a quello che regola i crimini di guerra, posto a giudicare i comportamenti dei suoi principali attori, Mario Draghi, Alan Greenspan, Ben Bernanke, Jean Claude Trichet e la cricca finanziaria delle banche di affari e delle agenzie di rating, dovrebbero essere chiamati alla sbarra per crimini economici contro l’umanità”.

Nel libro – che sarà presentato domani a Roma (martedì 8 ottobre) alle ore 18 alla Libreria Arion in Via Cavour, 255) sono pubblicate gustose  intercettazioni telefoniche del luglio 2011, tra Deven Sharma, presidente di Standard’ & Poor’s (che si dovette dimettere dalla carica nel settembre 2011) e Maria Pierdicchi, rappresentante  di Standard & Poor’s  per l’Italia (allegate all’inchiesta della Procura della Repubblica di Trani sulle agenzie di rating), dalle quali, oltre alla testimonianza del ruolo subalterno di certa stampa economica, che obbediva a bacchetta alle agenzie di rating pubblicandone veline e desiderata, si deduce  una sorta di complotto internazionale per destituire il governo nell’estate 2011, ed epilogo la famosa lettera di  commissariamento, firmata Trichet e Draghi, inviata il 5 agosto 2011 a Berlusconi.

09/10/2013

Documento n.8891

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK