BANCHE POPOLARI ED AZIONI ILLIQUIDE – UNA PROPOSTA LEGISLATIVA DELLE ASSOCIAZIONI DI CONSUMATORI

COMUNICATO STAMPA

BANCHE POPOLARI ED AZIONI ILLIQUIDE – UNA PROPOSTA LEGISLATIVA DELLE ASSOCIAZIONI DI CONSUMATORI

SI è tenuto ieri pomeriggio presso la Camera di Commercio di Bari un incontro organizzato da Adusbef ed altre associazioni di consumatori costituenti il Comitato degli azionisti davanti ad una platea numerosa che ha ascoltato attenta dal primo all’ultimo minuto gli interventi dei relatori.

I vari relatori succedutisi, tra cui il Vice Presidente di Adusbef Puglia l’avv. Vincenzo Laudadio, hanno portato all’attenzione della platea diversi temi: dal problema del valore delle azioni scese vertiginosamente negli ultimi anni anche del 75%, ai possibili rimedi giudiziali e stragiudiziali come il ricorso all’Arbitro delle Controversie Finanziarie, all’ennesima ordinanza del Consiglio di Stato che ha rimesso gli atti alla Corte di Giustizia Europea sul presupposto che la legge che obbliga le banche popolare a trasformarsi in SPA ed il relativo regolamento di Banca d’Italia siano stati emessi in violazione delle norme sul funzionamento dell’unione, sulla libera concorrenza, sugli aiuti di stato e sul diritto di recesso. Si è anche discusso delle indagini della Procura di Bari che a distanza di due anni dall’iscrizione della notizia di reato ancora non vedono un epilogo.

Fulcro del nuovo incontro, secondo l’avv. Antonio Tanza, Presidente di Adusbef, una delle associazioni costituenti il Comitato, è stata però la proposta di legge avanzata dai rappresentanti dei risparmiatori, una legge pensata proprio per far fronte al problema della illiquidità delle azioni popolari.

Secondo l’avv. Tanza con questa legge si offrirebbe ai risparmiatori un nuovo orizzonte, una nuova speranza, elementi di cui vive la stessa finanza. Senza fiducia, senza prospettiva nessun titolo risulta appetibile. La nostra idea ci racconta l’avv. Tanza è,pur consci dei limiti della BCE, quella di riconoscere in condizione di parità a ciascun possessore di azioni illiquide un’obbligazione irredimibile, senza scadenza, con un rendimento garantito del 2% a sua volta garantito da polizza assicurativa. In tal modo l’intero mercato si rivitalizzarebbe: a fronte di un rendimento certo v’è da attendersi che diversi investitori possano acquistare detto titolo restituendo indirettamente mercato alle stesse azioni.

 Roma li 31 ottobre 2018

31/10/2018

Documento n.10795

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK