BANCA ETRURIA – I PM CHIEDONO LE CONDANNE PER GLI IMPUTATI NEI PROCEDIMENTI ABBREVIATI

BANCA ETRURIA – I PM CHIEDONO LE CONDANNE PER GLI IMPUTATI NEI PROCEDIMENTI ABBREVIATI - L’UDIENZA PRELIMINARE VOLGE AL TERMINE - RINVIO AL 17 OTTOBRE  e 13 NOVEMBRE 2018 PER LA REQUISITORIA DEGLI IMPUTATI - AL DIBATTIMENTO CHE SEGUIRA', I RISPARMIATORI SI POTRANNO ANCORA COSTITUIRE PARTE CIVILE.

Arezzo-Roma - 3 ottobre 2018

Il processo in cui sono imputati gli ex vertici dell'istituto con l'accusa di bancarotta fraudolenta volge alle battute finali. Nel processo in rito abbreviato per bancarotta agli ex vertici di Banca Etruria oggi i PM Claudiani, Masiello e Maggiore hanno chiesto al GUP Borraccia di condannare a 5 anni l'ex presidente Giuseppe Fornasari e l'ex direttore generale Luca Bronchi, a 2 anni e 6 mesi Alfredo Berni, altro ex direttore generale; a un anno e 6 mesi l'ex consigliere Rossano Soldini.

Nella dettagliata requisitoria i PM hanno ripercorso tutte le attività che avrebbero causato il dissesto finanziario, tra cui l'acquisto di uno yacht a Civitavecchia, quello di Sacci, finanziamenti per il relais San Carlo Borromeo e le vicende collegate al finanziere Alberto Rigotti.

Prossima udienza il 17 ottobre 2018 (a seguire 13 novembre 2018).

Infine,  sembra si terrà a dicembre il processo che riguarda la falsificazione dei prospetti informativi delle obbligazioni subordinate vendute nel 2013, per 130 milioni di euro, a ignari risparmiatori.   

Ricordiamo che all'esito dell'udienza preliminare si potranno fare le opportune valutazioni sulla costituzione di parte civile e la richiesta di risarcimento danni di tutti i ns. associati che si sono rivolti a questa associazione per essere tutelati in tal senso.

Potete contattarci inviando una mail a: adusbef.utenti@gmail.com

 

 

Luglio 2018

Dopo l’ex DG Bronchi, l’udienza preliminare volge alla fine e, il prossimo 02 ottobre 2018, ci saranno la requisitoria del PM e delle parti civili.

Bronchi è uno dei quattro imputati (gli altri sono Fornasari, Berni e Soldini) che hanno chiesto di essere giudicati con rito abbreviato.

Per gli altri imputati, in tutto 27, alla prossima udienza si deciderà sul loro rinvio a giudizio da parte del GUP di Arezzo.

Ricordiamo che all'esito dell'udienza preliminare si potranno fare le opportune valutazioni sulla costituzione di parte civile e la richiesta di risarcimento danni di tutti i ns. associati che si sono rivolti a questa associazione per essere tutelati in tal senso.

Potete contattarci inviando una mail a: adusbef.utenti@gmail.com

Maggio 2018

Continua la battaglia davanti al GUP di Arezzo nel processo a carico degli ex vertici di Banca dell’Etruria e del Lazio. All’ultima udienza del 29 maggio 2018 il Gup ha rigettato la richiesta dell’imputato Berni che aveva condizionato l’abbreviato all’ammissione di una CTU: lo stesso imputato procede, comunque, con l’abbreviato ordinario. 

E’ iniziato anche l’esame del direttore generale Bronchi che proseguirà alla prossima udienza fissata il 13 giugno 2018.

Si ricorda che il PM Andrea Claudiani ha chiesto il rinvio a giudizio per i 27 imputati e, quattro di loro, Bronchi, Fornasari, Berni e Soldini, hanno scelto il rito abbreviato.

All'esito dell'udienza preliminare si potranno fare le opportune valutazioni sulla costituzione di parte civile e la richiesta di risarcimento danni di tutti i ns. associati che si sono rivolti a questa associazione per essere tutelati in tal senso.

Aprile 2018

Si informano tutti i ns. Associati che finalmente, anche dopo le denunce di Adusbef, la Procura di Arezzo ha chiesto al GUP il rinvio a giudizio di 21 imputati, tra cui ex Presidente, ex Vicepresidente, ex direttore generale, ex responsabile dell'area finanza, e tutti i membri del consiglio di amministrazione dell'istituto di credito, ipotizzando diverse ipotesi di Bancarotta fraudolenta aggravata emerse seguito della indagini svolte dai PM di Arezzo.

L’udienza preliminare è in corso innanzi al GUP presso il citato Tribunale e il GUP, Dott. Giampiero Borraccia, ha fissato udienze a oltranza, una alla settimana (ogni mercoledì non festivo).

Il pm Andrea Claudiani aveva già chiesto il rinvio a giudizio per i 27 imputati, quattro dei quali (l’ex presidente Giuseppe Fornasari, l”ex dg Luca Bronchi vice presidente Alfredo Berni e l’ex consigliere Rossano Soldini) hanno chiesto invece il rito abbreviato la cui concessione sarà discussa a fine udienza preliminare mentre, all’ultima udienza del 12 aprile 2018,  gli avvocati difensori hanno chiesto il proscioglimento dall’accusa di bancarotta (semplice o fraudolenta a seconda dei casi) per i loro assistiti.

All'esito dell'udienza preliminare si potranno fare le opportune valutazioni sulla costituzione di parte civile e la richiesta di risarcimento danni di tutti i ns. associati che si sono rivolti a questa associazione per essere tutelati in tal senso.

Al promuovendo processo penale possono partecipare tutti coloro che hanno acquistato azioni e/o obbligazioni della banca.

Tutti i ns associati si potranno costituire parte civile al prossimo dibattimento, e dovranno, poi, necessariamente sottoscrivere la procura speciale (che sarà inviata dopo la fine dell'udienza preliminare a tutti coloro che ci avranno fatto pervenire i documenti richiesti) per la costituzione di parte civile contro imputati ed eventuali responsabili civili, allegando tutti i documenti che Vi saranno richiesti.

Invitiamo coloro che hanno investito in titoli Banca Etruria e del Lazio contattarci, via mail, all'indirizzo adusbef.utenti@gmail.com.

SOSTIENICI ED ISCRIVITI AD ADUSBEF CLICCANDO QUI

04/10/2018

Documento n.10582

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK