TRASPARENZA E LEGALITA': IN UN PAESE NORMALE,CARDIA ED I SUOI SODALI DELLA CONSOB,SAREBBERO GIA' IN GALERA

Editoriale di Massimo Giannini su Affari & Finanza di Repubblica del 15.2.2010Controllori alla Ghino di TaccoMa i controllori come controllano? L'inchiesta di Affari & Finanza sulle cosiddette «autorità indipendenti» svela una delle tante facce dell'«anomalia italiana». Chiamati a vigilare su settori strategici come la Borsa, la concorrenza, le comunicazioni, l'energia e le assicurazioni, questi organismi amministrativi non sanzionano mai seriamente gli abusi o soprusi dei grossi potentati, tutt'al più taglieggiano i signorotti di taglia intermedia. I presidenti delle Authority sono un po' i Ghino di Tacco del Sistema Paese. Così li vuole la politica, che li nomina e quindi li domina. Così li vuole la legge, che gli mette a disposizione pochi uomini e scarsi mezzi. Così piace a loro, che per convenienza rinunciano ad esercitare un ruolo prezioso in altre democrazie. Solo in Italia può succedere, ad esempio, che l'ex banchiere Gianpiero Fiorani racconti in tribunale cosa avvenne ai tempi dello scandalo dei furbetti del quartierino con il presidente della Consob: «A quei tempi lavorava come mio consulente il figlio di Cardia con un contratto da 250.000 euro all'anno. Cardia volle incontrarmi in merito ad alcuni esposti di AbnAmbro sul rastrellamento delle azioni Antonveneta da parte di nostri soci. Entrai in Consob dalla porta di servizio. Mostrai a Cardia gli affidamenti di conto corrente. Mi rispose "non ci vedo nulla di male, ma prima o poi qualche cosa dovrò fare", alludendo a una prossima ispezione. Risposi che avrebbe potuto aspettare il 18 aprile, quando sarebbe scaduto il patto tra i soci della scalata all'Antonveneta. Seppi poi che Consob deliberò l'ispezione il 18 marzo, ma gli ispettori furono inviati alla Popolare di Lodi proprio il 18 aprile». La prossima scadenza del mandato di Cardia sarebbe l'occasione giusta per rimettere mano ai criteri di nomina e di selezione nelle Authority. La maggioranza non lo farà, perché non gli conviene. L'opposizione non lo chiederà, perché non lo capisce. Ma dio solo sa quanto ce ne sarebbe bisogno.

15/02/2010

Documento n.8481

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK