Da Virgilio.it. (27-2-06).BPM/ MEF MULTA I VERTICI PER COLLOCAMENTO BOND PARMALAT

News | Economia e BorsaBPM/ MEF MULTA I VERTICI PER COLLOCAMENTO BOND PARMALAT27/02/2006 18:58Roma, 27 feb. (Apcom) - Multa per la Banca popolare di Milano e per i vertici per aver collocato corporate bond Parmalat, Giacomelli, Italtractor, Lucchini e Giochi Preziosi. Il ministero dell’Economia, a seguito degli accertamenti effettuati dalla Consob, ha comminato sanzioni pecuniarie a esponenti di vertice e del consiglio di amministrazione della Bpm, a cominciare dall’attuale presidente Roberto Mazzotta.A seguito degli accertamenti ispettivi della Consob condotti tra il primo aprile 2004 e l’11 febbraio 2005 presso la Bpm in merito all’operativita’ su Corporate bond con particolare riguardo a quelli emessi dai gruppi Parmalat, Giacomelli, Italtractor, Lucchini e Giochi Preziosi, sono state individuate irregolarita’ contestate agli esponenti aziendali all’epoca dei fatti della banca citata e alla stessa Banca Popolare di Milano, in qualita’ di responsabile in solido, sulle quali tutti i soggetti ritenuti responsabili hanno presentato le proprie deduzioni. La Commissione, valutate le deduzioni presentate non idonee a giustificare le specifiche condotte poste in essere, ha che la banca non si sia dotata di procedure interne idonee ad assicurare l’efficiente, ordinata e corretta prestazione del servizio di negoziazione in conto proprio ed ha effettuato, secondo quanto si legge nel decreto del ministero dell’Economia, riportato sul,Bollettino Consob, "operazioni nei confronti di clientela retail senza aver fornito agli investitori informazioni adeguate sulla natura, sui rischi e sulle implicazioni delle specifiche operazioni".Il ministero ha condiviso i risultati degli accertamenti effettuati dalla Consob ed ha comminato, in particolare, a Mazzotta una multa di 15.600 euro. Tra gli altri, sanzionati anche Paolo Bassi (presidente dal primo gennaio 2001 al 24 aprile 2001) per 13mila euro ed Ernesto Paolillo (direttore generale nel periodo 1 gennaio 2001-31 marzo 2004) per 13.300 euro.copyright @ 2006 APCOM

28/02/2006

Documento n.5767

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK