ADUSBEF al fianco di cittadini ed imprese per RITARDI NEI PAGAMENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Continua la battaglia intrapresa da ADUSBEF , contro i ritardi nei pagamenti delle pubbliche amministrazioni  in relazione ai pagamenti per le prestazioni di beni e servizi.

Come più volte reso noto , non solo dalla nostra associazione  ma anche da altre fonti giornalistiche , la P.A. registra gravi ritardi nelle tempistiche dei pagamenti delle forniture effettuate  da imprese. Ritardi che spesso sono stati registrati dai nostri delegati che assistono sul posto le aziende, con tempi  di attesa superiori a un anno e mezzo. A tali ritardi come noto si aggiunge la normativa vigente che immette verso una spirale dell'inviluppo la malcapitata azienda. L'obbligo infatti di esibire il DURC documento unico di regolarità contributiva anche  nella fase ( ex post ) del pagamento delle fatture ; è senza dubbio dovere del cittadino/imprenditore , che è tenuto al rispetto delle normative vigenti e su questo non si discute. Come anche non si discute della  verifica ,  nella fase del pagamento , con cui l'amministrazione  finanziaria per il tramite di Equitalia , controlla la sussistenza o meno di debiti scaduti - a ruolo - superiori a 5.000 euro , ed in  caso  di riscontro  automaticamente pignora  la somma fino alla concorrenza dell'importo dovuto. Quindi l'Erario nella costruzione del percorso dei pagamenti P.A. ha voluto garantire il rispetto delle norme previste in materia contributiva  previdenziale ed esattoriale ,anche dopo l'esecuzione della prestazione e fino all'effettivo pagamento.Diremo subito che può essere una norma apparentemente giusta !! Infatti giusta lo è sino al punto in cui il rispetto delle Leggi vigenti avvenga da ambo le parti. Esiste infatti una norma di legge che prevede che i pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni avvengano dopo 30 giorni ( 60 se motivati). Orbene , nessun imprenditore che abbiamo sentito si è lamentato perché è stato  pagato dopo 90 giorni , ma magari chi dopo ancora un anno , un anno e mezzo PUR CONTINUANDO AD ESPLETARE IL SERVIZIO PERCHE' SPESSO I CONTRATTI LO IMPONGONO ( vedi clausole penali) O PER LA SALVAGUARDIA DEI POSTI DI LAVORO  , QUELLI SI CHE HANNO DIRITTO SACROSANTO !!! Ed allora , dopo le sentenze di Giustizia Tributaria  che hanno addirittura visto l'amministrazione finanziaria soccombere,  in quanto applicava sanzioni ed interessi  oltre a mora , aggi etc sui mancati pagamenti  di tasse ed imposte a ruolo  verso  imprese che a sua volta vantavano ( documentati ) crediti P.A. non pagati e addirittura ingiunti, abbiamo intrapreso una battaglia per il rispetto del diritto , del lavoro e della giustizia  fiscale. L'incontro chiesto dal gruppo Tributario , è rivolto ad evidenziare come i ritardi sono ormai pressoché  diffusi negli enti pubblici  e soprattutto le tempistiche addirittura in molti casi inaccettabili. Lo scopo è quello di avanzare proposte  alo studio , che pongano sullo stesso piano il diritto di entrambe le parti.

31/10/2018

Documento n.10796

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK