AdnKronos 7-7-10 MANOVRA: LANNUTTI (IDV), 'CASTA' BANKITALIA IMMUNE DA TAGLI

Roma, 7 lug. (Adnkronos)- "Governo e maggioranza continuano a mettere le mani nelle tasche degli italiani con tasse, tagli, pedaggi e balzelli, mentre non tocca banche e banchieri che hanno generato la crisi sistemica, ne' sfiora minimamente i privilegi della casta delle caste: quella di Bankitalia, un sepolcro imbiancato che oltre a non rispondere ad alcuno del suo scandaloso operato, continua ad elargire prebende e privilegi incompatibili con la politica dei sacrifici propugnata dal suo Governatore Mario Draghi". Lo afferma in una nota il capogruppo dell'Italia dei Valori in Commissione Finanze al Senato, Elio Lannutti, annunciando la presentazione di un'interpellanza al Presidente del Consiglio, e ai ministri del Lavoro e dell'Economia, in cui chiede "come mai Governo e maggioranza, che per fortuna hanno accolto le proposte IdV per far pagare il minimo sindacale alle compagnie di assicurazione, non toccano gli scandalosi stipendi dei dipendenti di Bankitalia". Stipendi, ricorda Lannutti, "che arrivano fino a 580.881 euro annui per semplici ispettori facenti parte di quell'esercito composto da 653 dirigenti, 1.450 funzionari,1.723 coadiutori, 4.147 addetti vari, che e' costato nel 2009 ben 798.082 milioni di euro, con un aumento del 7,1% sul 2008, oltre a 450.371 milioni di euro (+ 19 milioni sul 2008), di oscure spese di amministrazione". "Come mai - si domanda inoltre l'esponente IdV - in Bankitalia sono permesse fior di consulenze famigliari e spese abnormi di trasferta per la casta degli intoccabili, che non risponde ad alcuno, nemmeno al Parlamento, del suo operato?". Nell'interpellanza Lannutti chiede inoltre di verificare "la legalita' dei comportamenti del vertice dell'istituto, dove si sperperano denari pubblici anche per organizzare tornei esteri di bridge, briscola e scopetta, alla faccia dei pensionati e di milioni di famiglie impoverite anche con il concorso di questo distratto controllore che non ha attivato alcuna vigilanza preventiva per impedire crisi sistemiche e politiche di vera e propria rapina attuate negli anni dai banchieri a danno dei risparmiatori". (Sec/Ct/Adnkronos) 07-LUG-10 19:45

08/07/2010

Documento n.8661

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK