Da Ansa (25-10-05) PARMALAT: CONSUMATORI, NO RICONFERMA BONDI

in Rassegna Stampa

ECO:PARMALAT2005-10-25 14:38PARMALAT: CONSUMATORI, NO RICONFERMA BONDI A VERTICE GRUPPO SUOI INCASSI SIANO UTILIZZATI PER RISARCIRE RISPARMIATORI ROMA (ANSA) - ROMA, 25 ott - No alla riconferma di Enrico Bondi al vertice della Parmalat. Ad opporre un secco rifiuto al prolungamento dell’operato del commissario straordinario all’interno del gruppo di Collecchio è l’Intesaconsumatori che ricorda, in una nota, di aver già fatto ricorso al Tar contro la nomina di Bondi a commissario. Secondo le associazioni dell’Intesa gli interventi messi in campo da Bondi in favore dei risparmiatori coinvolti nel crac sono stati "inadeguati e insufficienti". Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori si oppongono a qualsiasi passaggio all’estero dell’azienda, che "al contrario - affermano - deve restare in mani italiane", e ricordano che "per la questione dei bond Argentina è stato restituito il 25% del capitale investito, mentre per la vicenda Parmalat è stata restituita solo una media compresa tra il 12 e il 18% del capitale". "Infine - concludono le associazioni - Enrico Bondi, per la sua prestazione, avrebbe incassato, a quanto si apprende, 90 milioni di euro". Soldi che ora dovrebbero essere "utilizzati per risarcire i risparmiatori traditi". (ANSA).

25/10/2005

Documento n.5203

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK