Da ANSA 16-5-2007 SCUOLA: COBAS, PRODI NON SOPPORTA IL DISSENSO

in Rassegna Stampa

POL:SCUOLA2007-05-16 16:58(V. 'SCUOLA: BASTICO, NON CONVIVIAMO...' DELLE 11,29) ROMA (ANSA) - ROMA, 16 MAG - "Prodi non sopporta il dissenso". E' quanto afferma Piero Bernocchi portavoce nazionale dei Cobas, i Comitati di base della scuola, commentando l'intervento delle forze dell'ordine che hanno impedito un volantinaggio in occasione di un convegno sull'istruzione superiore, che si è svolto a Roma. Secondo Bernocchi, il luogo del convegno è stato "blindato come la 'zona rossa' dei G8. Divieto di accesso per un chilometro di strade, rimozione delle auto, pulizia supplementare dei marciapiedi e soprattutto repressione di ogni dissenso: il gruppo di militanti Cobas, intenzionato a distribuire un volantino sul degrado della scuola, sul contratto che non c'é e sull'assenza di democrazia sindacale, è stato fatto 'prigioniero' da un nugolo di poliziotti che per tre ore ha impedito qualsiasi movimento". "Volevamo segnalare ai convegnisti l'intollerabile degrado della scuola senza fondi per le spese più elementari, le migliaia di classi senza docenti in mancanza di soldi per i supplenti; la spesa militare aumentata del 13% e la costruzione di 130 aerei da guerra, gli F35, che costeranno quanto il 60% del bilancio annuo della scuola; il contratto che non c'é, scaduto da 17 mesi; il furto di democrazia che subiamo, non potendo neanche fare assemblee, che ci costringe da 29 giorni allo sciopero della fame senza che il governo apra bocca. A quando l'uscita di Prodi dal 'giardino incantato' per fare i conti con il dissenso dilagante nei confronti del governo e della sottrazione delle più elementari libertà?". (ANSA). COM-VN/ S0A QBXB

16/05/2007

Documento n.6570

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK