Corriere della Sera 27/01/2006. Bpi, la carica dei cinquemila

in Rassegna Stampa

Bpi, la carica dei cinquemilaDomani a Lodi la prima assemblea del dopo Fiorani DAL NOSTRO INVIATO LODI - La carica dei cinquemila inizierà al mattino presto. Centinaia di auto convergeranno su Lodi, tre navette faranno la spola dai parcheggi al palazzetto dello sport, un’altra fiumana arriverà dalla stazione e alla fine tutti si troveranno stipati dentro ma anche fuori dal Palacastellotti, in una tensostruttura allestita per contenere tutti (niente eventi in presa diretta qui, ma solo ritorno audio e video). Eccoli gli azionisti grandi e piccoli della Bpi, l’ex banca Popolare di Lodi, arrabbiati, delusi, rivendicativi, pronti a far valere i propri diritti ma anche a segnare con il loro voto l’ingresso nell’era dopo Fiorani. Domani sarà il grande giorno, in una città rallentata dalla neve e nella morsa del gelo. L’attesa, la tensione, crescono di ora in ora. Così come la preoccupazione degli organizzatori che si troveranno a gestire un’assemblea rovente in cui potrebbero non mancare colpi di scena. Anche perché, al di là di una storia di risparmio tradito, c’è la questione ancora aperta dello storno delle spese prelevate senza motivo dai conti correnti dei risparmiatori (almeno cento euro per ogni conto secondo il presidente dell’Adusbef, Elio Lanutti). All’ordine del giorno l’esame del bilancio 2004, modificato dopo i rilievi della Consob, la nomina del nuovo consiglio di amministrazione, la determinazione dei relativi compensi e l’integrazione del Collegio sindacale. La lista di consiglieri che proporrà il direttore generale Gronchi per il nuovo Cda è riuscita a ricompattare la maggioranza dei soci lodigiani (grazie all’inserimento di due nomi del vecchio consiglio, contestati invece da Adusbef e sindacato Fisac che reclamano totale discontinuità di gestione). Ma i candidati andranno votati uno ad uno e qui potrebbero esserci dispersioni di voti, visto che ci sono una quindicina di autocandidature e che l’associazione dei piccoli azionisti ha lasciato libertà di voto ai propri iscritti. Per partecipare all’assemblea ogni socio dovrà ritirare un’apposita tessera che viene rilasciata dalla sede e da tutte le agenzie fino alle 16 di oggi. Alle 9.30 di domani si apriranno ufficialmente i lavori. Le navette gratuite inizieranno a funzionare dalle 8 e andranno avanti ininterrottamente sino alla conclusione dell’assemblea. Chiuso al traffico il piazzale davanti al palazzetto e l’adiacente viale Piermarini, i partecipanti potranno lasciare l’auto nei parcheggi di via Polenghi Lombardo (per l’occasione gratuito) e a quello del Consorzio agrario: la navetta "A" (colore blu) farà la spola - tempo di percorrenza 15 minuti - con pullman da cinquanta posti tra la sede di Bipitalia City e il palazzetto, che sarà raggiungibile anche con la navetta "B" (rossa) dal parcheggio in fondo alla via Massena e da quello adiacente alla tangenziale di Lodi. Infine, la navetta "C" (verde) collegherà l’inizio di via Piermarini e il palazzetto dello sport con minibus da 18 posti. Luigi Corvi.

27/01/2006

Documento n.5605

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK