Il PuntO. La BCE striglia il sistema bancario italiano sugli assegni

in Il Punto

C?E? UN GIUDICE A FRANCOFORTE ! LA BANCA CENTRALE EUROPEA STRIGLIA IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO SUGLI ASSEGNI(di Mauro Novelli)Per il riconoscimento di valuta e disponibilitÓ sui versamenti di assegni, il servizio di pagamento imposto dal sistema bancario italiano impiega mediamente 7- 8 GIORNI LAVORATIVI. " Tempi troppo lunghi ! " sostiene la BCE. La critica alle banche italiane Ŕ inserita nel capitolo "italiano" dell?ultimo Rapporto sui sistemi di pagamento, dove si legge: " Nonostante i miglioramenti degli ultimi anni (sic), il tempo che le banche impiegano per accreditare gli assegni versati ai propri clienti resta significativamente maggiore rispetto a quanto sarebbe possibile fare grazie alla riforma del sistema interbancario dei pagamenti intervenuta nell?ultimo decennio. Il notevole numero di giorni per garantire la disponibilitÓ dei fondi ai correntisti Ŕ mediamente di 7- 8 giorni lavorativi, con punte anche di 10 giorni". A Francoforte, sede della Banca Centrale Europea, i tecnici dell?Istituto si dicono "seriamente preoccupati".Non sappiamo se le stesse preoccupazioni serpeggino in Bankitalia, diligente e premurosa nel compiacere i governanti di turno (che s?ha da fa? pe? continua? a campa? ! ) piuttosto che nel sorvegliare un settore di rilevanza costituzionale come quello del credito/risparmio. Prendiamo comunque atto con sollievo della dimensione europea raggiunta (anche per merito di Adusbef) dai problemi bancari del sesto Paese di questo pianeta e del ruolo di controllo acquisito nei fatti dalla BCE, vista la compiacente latitanza della distratta Banca d?Italia. Vorremmo solo chiedere alla Banca Centrale Europea chi abbia fornito le informazioni in base alle quali sostiene che negli ultimi anni si sono avuti miglioramenti nel settore italiano. Ci corre l?obbligo di ricordare, infatti che, circa quattro anni fa, il sistema bancario si accord˛ per allungare i giorni di valuta degli assegni su piazza equiparandoli al superiore numero di giorni imposti per i versamenti di titoli fuori piazza. Negli ultimi dieci anni, quindi, per il sistema di pagamento degli assegni, le cose sono peggiorate, non migliorate: i giorni di valuta e disponibilitÓ sono mediamente pi¨ alti oggi rispetto a quelli riscontrabili nella prima metÓ degli anni ?90.E? opportuno che il giudice di Francoforte valuti bene gli informatori.

30/08/2001

Documento n.3056

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK