Il PuntO. Gli inviti a consumare

in Il Punto

GLI INVITI A CONSUMARE(di Mauro Novelli)

Nei momenti di acute crisi socio-economiche, gli italiani hanno sempre cercato di proteggersi con iniziative individuali o familiari. Non avendo mai avuto gran fiducia nella classe dirigente, hanno sempre provveduto ad incidere in ciò che è di loro stretta pertinenza: livello dei consumi (soluzione anche di brevissimo periodo), numero di figli (soluzione di lungo periodo). [ Per inciso, il vecchio triangolo industriale presenta il più basso livello di natalità. Nel mondo.]E? in linea con questo atteggiamento è il dato relativo agli immobili di proprietà: solo il 21 per cento degli italiani abita case in affitto; il 79 per cento ne è proprietario o risulta in altre posizioni (usufrutto, riscatto ecc.). Occorre ?pensare alla vecchiaia? e la prima lira o il primo centesimo di euro risparmiati è per l?acquisto della casa. Per gli Italiani, è così da sempre.Non cade in terreno fertile, quindi, l?esortazione a ?consumare?. Anzi, potrebbe ottenere l?effetto contrario: che cosa nasconde quell?invito? E giù, altri pensieri preoccupati, con l?orizzonte che, invece di rischiararsi, da fosco diventa plumbeo.A conferma di quanto affermato, elaboriamo i dati sulle attività e sulle passività delle famiglie italiane fornite dalle relazioni del Governatore Fazio: calano le attività (col risparmio massacrato dagli affari mobiliari suggeriti da banche, Sim e Sgr) e crescono le passività. Si potrebbe ipotizzare un crollo del risparmio finanziario delle famiglie italiane. In tutto il mondo l?andamento del risparmio sarebbe in declino. In Italia? Sorpresa ! Il risparmio delle famiglie italiane cresce: dai 71 miliardi di euro risparmiati nel 1999, si passa ai 104 del 2001. Calano le disponibilità, aumentano gli impegni, ma la parola d?ordine è ?stringere ulteriormente - ed in anticipo - la cinghia?: con questi scenari???.Vedi TABELLE su Argomenti Correlati

25/09/2002

Documento n.3025

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK