PuntO 234 Terremoto. Inizia la corsa delle banche a chiudere fidi e ordinare rientri. Serve una banca di stato! Non manteniamo più questi cialtroni!

Il PuntO n°234

Fondare subito una banca di stato!

Non possiamo più permetterci di mantenere questi cialtroni!

Di Mauro Novelli 31-5-2012

 

Terremoto. Banche al golden gala. E' cominciata la corsa bancaria "Golden Sciacall". Partecipano tutte le banche operative nelle zone disastrate: vince chi arriva prima nel richiedere indietro i crediti alle aziende emiliane da esse affidate e coinvolte nel disastro. "Dobbiamo rispondere ai nostri azionisti...fregassai!". Chi perde avrà comunque provvidenze dagli amorevoli governanti, quelli che conoscono bene i loro problemi. Ci sono istituti di credito che hanno il coraggio di applicare una spesa di 5 euro ai cittadini che ordinano bonifici a favore delle popolazioni terremotate. Devono prima rispondere ai cittadini! Ma nessuno dei premurosi "potenti" è in grado di ricordarlo loro. Ricordiamo a tutti che:
COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
Articolo 47. La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito.[...].

URGE FONDARE UNA BANCA DI STATO, IN GRADO DI NON DOVER RISPONDERE SOLO AGLI AZIONISTI ED AGLI AMMINESTRATORI CON I LORO APPANNAGGI DA SCEICCHI, MA - IN FRANGENTI COME L'ATTUALE - DI ASSUMERE SU DI SE' IL COMPITO DI MANTENERE IN MOTO IL MOTORE DELLA PRODUZIONE!

Sapete perché non si farà se non passando sul cadavere dei nostri banchieri? Perché sarebbe tanto competitiva da sbaragliare le banche concorrenti, quelle che essendo “private” sono molto più efficienti. E, si sa, i nostri governanti/legislatori/amministratori sono in grado di sentire il tintinnar dei cordoni della borsa anche se sono di cotone!

31/05/2012

Documento n.8555

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 per 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK