Senato Interrogazione di Elio Lannutti su "Agenzia Debiti" (3-4-2012)

Atto Senato 

   

 Interpellanza 2-00450 presentata da ELIO LANNUTTI 

 martedì 3 aprile 2012, seduta n.704 

 LANNUTTI - Ai Ministri dell'economia e delle finanze e della giustizia - Premesso che:

 

la crisi economica e l'istigazione al debito, da parte di banche e finanziarie, ha provocato una drammatica situazione debitoria da parte di famiglie, piccole e medie imprese (PMI), artigiani, commercianti esposti con società finanziarie e di recupero crediti, che perseguitano spesso i debitori, perfino con ricorso allo stalking, minacce, telefonate ad ogni ora del giorno e della notte, configurando una vera e propria persecuzione per coloro che hanno perso il lavoro o non sono riusciti ad onorare le proprie scadenze. Ma per risolvere questi problemi, soggetti spregiudicati fingono di aiutare i debitori ad uscire dalla crisi debitoria, finendo per aggravare la situazione e invece di condurre ad una riduzione del debito, lo fanno aumentare con richieste che rasentano l'estorsione. Sul sito di "Agenzia Debiti" è pubblicizzata la soluzione per uscire da tutti i problemi. Recita infatti la propaganda: «Per aiutare privati e piccoli imprenditori a risolvere un problema del genere, nasce finalmente anche in Italia l'agenzia debiti. Si tratta di una realtà già presente da anni negli USA e in Gran Bretagna, che fornisce consulenza economica e legale a tutti i debitori in difficoltà. Sono molti i servizi offerti da un'agenzia debiti, tra questi segnaliamo la procedura di cancellazione del nominativo del cliente da tutti i registri informatici dei protesti e dalle banche dati dei cattivi pagatori, per eliminare qualsiasi futura difficoltà nel richiedere un nuovo prestito. L'avvio di procedure extragiudiziali e completamente legali mirate alla riduzione del debito totale e alla sua estinzione attraverso piccole rate sostenibili in base al reddito del cittadino è un altro dei servizi fondamentali che un'agenzia debiti offre ai propri clienti. Se ti riconosci nella condizione che abbiamo descritto e hai bisogno di uno dei molti servizi che possiamo offrirti, non aspettare oltre, richiedi supporto all'agenzia debiti compilando questo modulo ed in brevissimo tempo verrai contattato per aiutarti a risolvere la tua situazione. Quasi a tutti coloro che contraggono debiti con una banca o una società finanziaria sarà capitato di pagare in ritardo una rata, o di dimenticarla completamente. Quando però la situazione diventa più grave e non si riesce a restituire la somma dovuta con i tempi previsti in fase di erogazione del prestito, il cittadino si ritrova in una condizione di inferiorità, sottoposto alle ripetute richieste di restituzione e, a volte, a vere e proprie minacce»;

 

moltissimi indebitati caduti nella rete di questa agenzia, lamentano che, dopo aver pagato somme di denaro a questa agenzia, si ritrovano in una situazione debitoria peggiorata.

 

si legge ancora sul sito di "Agenzia Debiti SpA": «Nell'attuale panorama socio-economico Agenzia Debiti S.p.A. costituisce una nuova realtà che, inserendosi nell'ambito della grave crisi che attanaglia famiglie e imprese italiane, cerca di rispondere ai bisogni di questa parte di mercato che non trova nelle figure professionali esistenti una adeguata risposta ai propri problemi di sovra-indebitamento. (...) Noi di Agenzia Debiti SpA, a dicembre 2011, abbiamo visitato personalmente alcune tra le più grandi Debt Agency inglesi con lo scopo di confrontarci con realtà consolidate e mutuare delle idee imprenditoriali e modus operandi da importare eventualmente sul nostro mercato. Pur restando le differenze di natura socio-economica e giuridica del Regno Unito, è stato interessante il confronto con partner europei che hanno affrontato prima di noi le peculiarità e le difficoltà nell'accesso ad un mercato delicato e vulnerabile quale quello della consulenza nel debito. Le "Credit Counselling Companies" si sono diffuse ed affermate negli Stati Uniti (U.S.A.) da circa 60 anni, e nel Regno Unito (U.K.) a partire dagli anni '90. Agenzia Debiti S.p.A. ha preso spunto dal modello statunitense ed anglosassone, territori in cui le agenzie di debito sono nate ed hanno avuto maggiore successo, adattandolo in seguito alla peculiare situazione italiana. Le Agenzie di Debito colmano una lacuna nel panorama del Credito, tradizionalmente sbilanciato nei confronti delle Banche e Finanziarie, composto - prima del nostro avvento - solo dagli Enti erogatori i finanziamenti, le società di recupero credito e per ultimi i debitori, lasciati in balia del sistema creditizio». L'attività - scrive ancora l'Agenzia - è «volta innanzitutto ad informare i soggetti indebitati dell'esistenza di un servizio come il nostro, utile a far sì che i propri debiti vengano onorati serenamente e senza ricorrere ad atti estremi, innescati dalle difficoltà vissute da parte del debitore. Il nostro aiuto, infatti, è finalizzato a mettere il debitore nella condizione di pagare il proprio debito, mediante transazione, unicamente attraverso il proprio reddito e senza ricorrere a nuovi prestiti e quindi a nuovo indebitamento»;

 

la realtà è che tali agenzie, oltre a non risolvere le questioni propagandate, finiscono spesso per creare nuovo debito verso la stessa agenzia, aggravando la situazione debitoria dei malcapitati cittadini che si sono rivolti fiduciosi ai loro "servigi". Ai forum pieni di lamentele di malcapitati consumatori che denunciano le inadempienze contrattuali, le agenzie di debiti rispondono con denunce e querele verso tutti coloro, comprese le associazioni dei consumatori, che osano mettere in dubbio la mancata efficacia di questi professionisti, che, invece di far uscire gli indebitati dal tunnel del debito, aggravano tale posizione, aggiungendo al danno la beffa;

 

l'attività dell'Agenzia Debiti è già stata oggetto dell'atto di sindacato ispettivo 4-06545, pubblicato il 10 gennaio 2012;

 

tra le altre testimonianze pervenute all'interrogante, la seguente riassume la disperazione dei debitori, caduti nelle "grinfie" di Agenzia Debiti SpA: si tratta di una delle famiglie italiane con un fortissimo sovraindebitamento con banche, con l'Agenzia delle entrate e soprattutto con le finanziarie. Nel mese di giugno 2011 il debitore ha preso contatti con l'Agenzia Debiti SpA con sede in corso di Porta romana 113, 20122 Milano, la quale ha promesso tante belle cose: la riduzione dei debiti di circa il 70 per cento effettuando il saldo e lo stralcio; la cancellazione dalle varie banche dati; l'accesso ad un finanziamento per effettuare il pagamento del saldo e lo stralcio con le finanziarie, tramite delle finanziarie la cui attività è finalizzata a queste situazioni le quali sono appoggiate, come comunicato telefonicamente, dai loro consulenti. Il debitore ha quindi firmato un contratto con l'Agenzia proprio per risolvere questa situazione, ma fino ad oggi, dopo aver pagato 390 euro iniziali, poi 400 euro ed aver firmato 10 cambiali da 360 euro, con scadenza ogni 5 del mese, ed averne pagate già sei, i risultati sono stati nulli. La situazione economica del debitore è la seguente: stipendio di 1.500 euro comprensivo degli assegni familiari; mutuo trentennale a tasso variabile di 500 euro mensili, cessione del quinto dello stipendio pari a 253 euro; cessione con delega pari a 256 euro; cambiale all'Agenzia Debiti di 360 euro. Il debitore risulta in ritardo con i pagamenti verso le finanziarie da molti mesi. La sua famiglia è composta da 5 persone di cui un bambino di 14 mesi,

 

si chiede di sapere:

 

se il Governo sia al corrente del disinvolto operato di Agenzia Debiti SpA che, approfittando della crisi economica di milioni di cittadini, famiglie e PMI, che versano in gravissime difficoltà economiche anche nei riguardi di banche, finanziarie ed agenzie fiscali, promettono di risolvere i loro problemi previo pagamento di centinaia di euro, che si aggiungono ai 390 euro richiesti come versamento iniziale, prospettando un successo di riuscita delle loro azioni del 70 per cento, senza poi raggiungere l'obiettivo, ed aggravando per giunta la situazione debitoria delle malcapitate vittime dell'Agenzia;

 

se non ritenga doveroso intervenire per evitare che, in una fase di crisi economica, soggetti spregiudicati possano trarre vantaggio da promesse non mantenute di aiutare i cittadini ad uscire dalla situazione debitoria;

 

se a giudizio del Governo l'operato dell'Agenzia Debiti SpA non possa configurare fattispecie delittuose a danno della pubblica fede e dei debitori già oberati ed indeboliti dalla loro situazione e dai conseguenti profili psicologici di inferiorità rispetto a soggetti che promettono soluzioni miracolistiche ai loro problemi;

 

quali misure urgenti il Governo intenda attivare per evitare che soggetti economici, come Agenzia Debiti, possano servirsi della crisi per conseguire profitti a scapito di milioni di cittadini e di famiglie, duramente colpiti da essa, i quali, cadendo nelle "grinfie" di Agenzia Debiti, non trovano soluzioni concrete per risolvere le loro gravissime situazioni economiche, ma le aggravano ulteriormente.

 

20/04/2012

Documento n.9171

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK