RISANAMENTO: DECISIONE SULL'ISTANZA DI FALLIMENTO RINVIATA. ADUSBEF PRESENTA ESPOSTO PROCURA SU GENESI FIDI PROFUMO DI PASSERA

in Articoli e studi

Risanamento, la decisione sull'istanza di fallimento rinviata alla metà di ottobre( Finanza e Mercati del 23/09/2009 ) Ancora un rinvio per Risanamento. Ieri mattina il giudice del tribunale di Milano, Pierluigi Perrotti, ha deciso di rimandare la decisione sull'istanza di fallimento a un'udienza collegiale fissata per il 15 ottobre. -Durante l'udienza i legali del gruppo avevano chiesto un mese di tempo per poter esaminare la memoria, depositata lunedì, in cui la procura si dichiarava contraria alla richiesta di sospensione dell'istanza di fallimento e definiva inadeguato il piano di salvataggio della società. I pm Laura Pedio e Roberto Pellicano si sono opposti a tale richiesta e alla fine il giudice Perrotti ha rinviato la decisione (sulla procedibilità e sul fallimento) a metà ottobre. Risanamento avrà quindi tempo fino al 6 ottobre per presentare le memorie difensive, mentre la procura potrà fare le proprie osservazioni entro il 12. Uscendo dall'aula il presidente di Risanamento Vincenzo Mariconda ha definito «prevedibile» il rinvio e ha spiegato che «il piano è quello depositato e al momento non è prevista alcuna modifica». I pm avevano contestato l'insufficienza dell'aumento di capitale previsto dalle banche (130 milioni per salvare un gruppo con quasi 3 miliardi di debiti) e l'esclusione di alcune società della galassia Zunino dal piano di salvataggio, definito «di liquidazione». Accanto al procedimento per decidere sul fallimento, corre anche quello per l'omologa del piano di ristrutturazione. A questo proposito, i «soggetti interessati» (magistrati ma anche creditori) avranno tempo fino a metà ottobre per presentare opposizione. Nei 30 giorni successivi un collegio della sezione fallimentare dovrà pronunciarsi sull'omologa. Sulla vicenda ieri Adusbef ha presentato un esposto per chiedere alla procura «di aprire un fascicolo sulla genesi dei fidi erogati al Gruppo». Solo Intesa Sanpaolo si è infatti esposta per circa 674 milioni, seguita da Banco Popolare (376 milioni) e Unicredit (345 milioni). Il titolo Risanamento intanto continua a perdere in Borsa: dopo il -14% di lunedì, ieri è sceso di un altro 2,46%.

23/09/2009

Documento n.8193

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK