Da Agendalodi.it (14-12-05). BPI: soldi ai politici, 80 indagati

in Articoli e studi

Lodi, 14 dicembre 11,15BPI: soldi ai politici, 80 indagati Mentre si rincorrono le notizie e aumenta il clamore attorno agli arresti-choc di ieri sera, che hanno portato in carcere l’ex-numero uno di BPI Gianpiero Fiorani e i tre lodigiani Spinelli, Boni e Besozzi, dall’inchiesta milanese sulla scalata della Popolare ad Antonveneta emergono dettagli sempre più inquietanti.Le appropriazioni indebite per almeno 100 milioni di euro, al centro dell’accusa per associazione a delinquere contestata a Fiorani e ai suoi, non sarebbero servite solo ad “arricchimenti personali”, ma anche a finanziare “uomini politici di livello nazionale”.Dettagli che emergono dalla testimonianza di un “ex” della banca, Donato Patrini, già responsabile regionale dell’allora Bipielle (oggi BPI) in Toscana.I nomi dei politici coinvolti restano ancora coperti da “omissis”, e agli atti per ora non compaiono.Secondo i magistrati, sarebbe questa la ragione per cui andava preservata "l’italianità" di Antonveneta e della Popoare di Lodi.BPI: controlli della Finanza nelle abitazioni dei dirigenti All’indomani della festa di Santa Lucia chiusa nel modo peggiore degli ultimi anni, la questione rovente dell’arresto dell’ex-amministratore delegato di BPI Gianpiero Fiorani sembra solo all’inizio: oggi sarebbero in corso 15 perquisizioni della Guardia di Finanza nelle abitazioni dei manager dell’istituto di credito lodigiano (attualmente in carica, o che hanno svolto ruoli di spicco negli ultimi anni). Tra loro anche il presidente Giovanni Benevento e il vice Desiderio Zoncada.

14/12/2005

Documento n.5417

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK