CORRUZIONE: HO VERSATO 2 MILIONI DI EURO A FABRIZIO PALENZONA PER I SUOI BUONI UFFICI ! DAI VERBALI DELL'IMPUTATO FIORANI AL PM. DI MILANO FUSCO

TRIBUNALE DI MILANO 2^ Sezione Collegiale Dott.ssa MANFRIN Presidente Dott.ssa MARCHEGIANI Giudice a latere Dott.ssa RENDA Giudice a latere VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE PAGINE VERBALE: n. 314 PROCEDIMENTO PENALE N. 10229/08 R.G. A CARICO DI: BAIETTA CARLO + ALTRI UDIENZA DEL 10/02/2010 Esito: Rinvio al 24/02/2010 P.M. DOTT. FUSCO -Mettiamo delle date, perchè siamo arrivati a febbraio, a febbraio la Banca Popolare di Lodi aveva nei suoi dossier le azioni che erano state acquistate dai bresciani, le azioni che erano state acquistate dai lodigiani, forse non tutti ma comunque da una parte dei lodigiani, e quelle acquistate in proprio. IMPUTATO FIORANI -Sì. P.M. DOTT. FUSCO -Però quelle acquistate in proprio erano nell’ordine del 5%. IMPUTATO FIORANI -5%, sì. P.M. DOTT. FUSCO -Quindi oltre a queste se ne sommavano delle altre, o invece Ricucci, Coppola, tanto per cominciare a fare dei nomi, intervengono dopo? IMPUTATO FIORANI -Dobbiamo datare questa circostanza. A febbraio non ci sono questi acquisti fatti da questi soggetti che intervengono dopo, perchè sono intervenuti all’acquisto alcuni prima, con quote minori, e poi dirò quante -dopo dettaglierò con precisione anche questi acquisti come sono avvenuti e in quali date -però per ora siamo a febbraio, a febbraio questi soggetti ancora non erano palesati, quei soggetti da me contattati ancora non avevano comprato. E siccome è importante citare una data, io l’ho riferita alla data importante nella quale comunico a che punto siamo raggiunti come banca, ed è la data del 23 febbraio 2005. Perchè questa data? Questa data è molto importante perchè è la data dell’incontro formale che c’è stato tra i funzionari della Consob e i funzionari della Banca d'Italia. Questo incontro lo prepariamo con una serie di telefonate tra me e il dottor Frasca, ovviamente l’esposto di Abn Amro in Consob -nonostante l’avvertimento da parte del dottor Cardia continuavano a fare esposti -quindi la Consob era quasi costretta, così mi disse, a fare questo incontro con la Banca d'Italia. La Banca d'Italia i primi tempi si sottrasse a questo incontro perchè dice: “Cerchiamo di rimandare il più possibile”. Il 20 di febbraio fanno questo incontro e in questo viene steso un verbale... P.M. DOTT. FUSCO -Chi c’era a questo incontro? IMPUTATO FIORANI -All’incontro erano presenti il dottor Frasca, il dottor Parascandalo, due funzionari della Consob, che devo andare a recuperare nel verbale che penso sia agli atti, ma comunque io... P.M. DOTT. FUSCO -Dovrebbe essere agli atti, io non ce l’ho oggi qui, dovrebbe essere nella produzione. IMPUTATO FIORANI -Comunque io l’ho con me. Partecipanti all’incontri: per la Consob sono il dottor Rosati funzionario generale, Dottor Ferrari responsabile Divisioni Emittenti; per la Banca d'Italia il dottor Frasca, dottor Clemente, dottor Castaldi, dottor Zeloni, dottor Serata, dottor Vaca. È il verbale del 23 febbraio 2005, o meglio è il verbale dell’incontro del 23 febbraio 2005, ma... P.M. DOTT. FUSCO -Ma? IMPUTATO FIORANI -Anche questo, con una sorta di comunicazione che io, ovviamente preoccupato dell’esito di questo incontro, avevo chiesto al dottor Frasca, il dottor Frasca mi rassicurò sul fatto che comunque questo verbale, questo incontro si era tenuto, che in questo incontro la Consob non aveva chiesto nulla in merito alla autorizzazione rilasciata dalla Banca d'Italia alla Lodi, la Banca d'Italia non aveva dato nessuna comunicazione alla Consob, la Consob dice, in questo verbale così viene riportato, che al momento attuale non aveva elementi concreti per stabilire un collegamento tra gli acquisti Antonveneta e quelli facenti capo alla Lodi; la Banca d'Italia, questo dice il verbale, dà risposte rassicuranti alla Consob, dice alla Consob che ha ritenuto la Lodi un soggetto valido per andare a costituire un nuovo patto, fanno il verbale. La cosa finisce così, il dottor Frasca mi dice che il verbale però avrebbe avuto una sua procedura un po’ diversa dal solito, nel senso che sarebbe stato reso pubblico agli atti non con tempi veloci. Il verbale è stato redatto il 31 di marzo 2005, e protocollato il 18 di aprile, sempre questo 18 aprile. Quindi il protocollo della Banca d'Italia è 18 di aprile. P.M. DOTT. FUSCO -Quindi questo è un appunto per il direttorio centrale, un documento della Banca d'Italia? IMPUTATO FIORANI -Sì. P.M. DOTT. FUSCO -Però stiamo parlando della Banca d'Italia, Lei non sa se c’è un analogo verbale che è stato fatto da Consob? IMPUTATO FIORANI -Non lo so. P.M. DOTT. FUSCO -O è l’unico verbale? IMPUTATO FIORANI -Io non lo so, questo non lo so. P.M. DOTT. FUSCO -Poi andremo a cercarlo. Questo comunque l’ha estrapolato anche dagli atti del procedimento Antonveneta, vedo che c’è una foliazione. IMPUTATO FIORANI -Certo, certo. P.M. DOTT. FUSCO -Poi magari questo lo riproduciamo, solo per comodità, c’è sicuramente. PRESIDENTE -Sì, è già nelle produzioni. IMPUTATO FIORANI -Sì, forse non era emersa l’anomalia di quel mese lì, comunque... ma, voglio dire, non è che il 18 di aprile, è sempre quel... P.M. DOTT. FUSCO -Ho capito, Lei mi vuole dire non è una data qualsiasi. IMPUTATO FIORANI -No, quello che mi è stato detto allora. P.M. DOTT. FUSCO -Senta, questo... IMPUTATO FIORANI -Quindi per dire che questa circostanza quindi, completo il discorso, questo incontro viene fatto e la motivazione per cui il ritardo era il timore di fughe di notizie, perchè già allora i giornali parlavano sistematicamente di questi nostri acquisti come Banca Popolare di Lodi, dei famosi soggetti che erano vicini alla Banca Popolare di Lodi, quindi il timore che ci fossero fughe di notizie, la Banca d'Italia temeva moltissimo. P.M. DOTT. FUSCO -Va bene, ragioni di cautela. Però Lei ha detto il 23 febbraio c’è questa riunione, ma il 23 febbraio Lei incontra il Governatore? IMPUTATO FIORANI -No, io non incontro il Governatore, lo incontro dopo. P.M. DOTT. FUSCO -Allora qual è il primo incontro che Lei ha con il Governatore, e se con il Governatore c’era anche qualcun altro, nel quale dà al Governatore delle indicazioni precise delle quote che sono nelle mani, diciamo così, della Banca Popolare di Lodi o di suoi amici? IMPUTATO FIORANI -Dunque, io ho ricostruito una data precisa, che è quella del... una prima data precisa che è quella del 19 di marzo. P.M. DOTT. FUSCO -Okay, benissimo, allora... IMPUTATO FIORANI -Non escludo che informazioni preliminari le abbia date prima. Nel senso che ho recuperato anche telefonate nelle quali ci sono informative progressive, però quella data è alla presenza di più soggetti. P.M. DOTT. FUSCO -Tra un po’ arriviamo proprio al 19 di marzo, che è una data importante, un incontro importante. Però io vorrei fare un piccolo salto dal 23 febbraio, che c’è questo incontro, all’8 di marzo. L’8 di marzo invece c’è l’incontro a Lodi. IMPUTATO FIORANI -Sì. P.M. DOTT. FUSCO -Ora, Lei prima ha riferito che Fazio invita Groenink e Spinelli a venire da Lei. A quel punto, aggiungo, Fazio dice a Groenink e Spinelli quel lapsus, “loro hanno una situazione, hanno un possesso di azioni paragonabile al vostro”. Ma Lei aveva prima dell’8 di marzo riferito al Governatore che comunque le azioni da Lei possedute non erano... anche per interposta persona, evidentemente, non erano solo il 5% ma di più? IMPUTATO FIORANI -Sempre, non l’ho riferito a una data precisa, io ho sempre riferito... io, guardi, usavo dei post-it gialli che mi portavo sempre appresso, e io riferivo sempre al Governatore

23/02/2010

Documento n.8495

Sostieni i consumatori, sostieni ADUSBEF!

Puoi sostenere ADUSBEF anche attraverso il 5 x 1000: in fase di dichiarazione, indica il codice fiscale 03638881007

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.OK